pubblicità
Cellulite: prevenirla e combatterla

Cellulite: prevenirla e combatterla

Anche se l’estate non è ancora finita, per molti sono finite le vacanze, con il rientro in città, si ritorna spesso a uno stile di vita sedentario, un’alimentazione non corretta, e quindi la tanta odiata cellulite, combattuta con bagni in mare e in piscina, trattamenti termali, creme e massaggi, può ritornare.

Ma non bisogna mollare la presa, e cercare di mantenere i risultati ottenuti, facendo soprattutto prevenzione per evitare di ritrovarsi fra qualche mese punto e a capo.hallu motion

Una strategia anticellulite completa deve infatti basarsi su quattro fronti fondamentali: dieta, attività fisica, massaggi ed integrazione naturale.Per saperne di più

La cellulite va innanzitutto combattuta a tavola, con un’alimentazione ricca di frutta, verdure e fibre, evitando il più possibili i nemici: grassi, sale, caffè, alcol, tabacco.forme xplode

Tuttavia la dieta da sola non è sufficiente, infatti una drastica riduzione di peso può provocare un afflosciamento generale e una riduzione della massa magra, per questo l’esercizio fisico è così importante: migliora il tono muscolare, riattiva la circolazione e incrementa la massa magra.hallu forte отзиви

Il massaggio è importante, perché migliora la microcircolazione capillare e il drenaggio della linfa. La linfa è un fluido ricco di proteine che fornisce ossigeno e sostanze nutritive alle cellule, il suo ristagno provoca difficoltà nella produzione di collagene ed elastina, componenti fondamentali del tessuto connettivo, e quindi la formazione di edemi.wie kann man braun werden ohne sonne

Per quanto riguarda gli integratori naturali, si deve distinguere in base al tipo di azione che svolgerannosnel spiermassa krijgen

Azione lipolitica, assolta da tè verde, guaranà, alga kelp, ananas

Azione sulla microcircolazione, svolta da grazie a centella, vite, ippocastanotitan gel cena

Azione drenante, rappresentata da ananas, betulla, centella asiatica, tarassaco, papaia.ling fluent

Azione depurativa e diuretica, svolta dal erbe come la bardana e il tarassaco, che agiscono sia su fegato e cistifellea stimolando la produzione di bile, sia sui reni promuovendo la diuresi.

Queste sostanze possono essere usate in tisane, estratto secco o estratto idroalcolico, tutti prodotti reperibili in erboristeria.

Un altro prodotto utile è l’Ortosiphon, noto anche come tè di Giava, che è un eccellente depurativo naturale in grado di stimolare la funzionalità epatica e renale, promuove l’eliminazione delle scorie accumulate in questi stessi organi ed è quindi particolarmente utile in caso di ritenzione idrica, cellulite ed edemi.

Infine, occorre riattivare il metabolismo, per facilitare i naturali processi organici di eliminazione. In questo caso i prodotti da usare sono l’alga fucus, ricca di proteine, minerali (calcio, fosforo, ferro, potassio, manganese, zinco) oligoelementi e in particolare di vitamina B12. Il Fucus è particolarmente ricco di iodio che stimola il metabolismo cellulare in generale e in particolare la funzionalità della tiroide inducendo lo smaltimento di grasso in eccesso e riducendo gli accumuli localizzati. Persone con problemi di ipertiroidismo non possono assumere alga fucus, ed essendo una sostanza fortemente attiva sulla tiroide, va comunque assunta per brevi periodi e con massima cautela.

Seguendo una strategia globale, che include tutti gli accorgimenti menzionati, è possibile prevenire l’insorgere della cellulite, e col tempo anche combattere la cellulite esistente, sempre che sia di formazione recente. Nei casi d cellulite più “ostinata” esistono altri rimedi, dalla medicina alla chirurgia, di cui parleremo più avanti.